Appena abbiamo visto che la Kenwood aveva organizzato l’Alta Scuola di Cucina per il nostro amato Cooking Chef ci siamo detti, che bello un corso di cucina dedicato al Kenwood e subito abbiamo iniziato a fantasticare tra i cinque corsi a disposizione: dai primi piatti della tradizione alle paste ripiene, dalla carne alle ricette light e agli immancabili dolci.

IMG_0660Abbiamo controllato il calendario dei corsi sul sito corsi.kenwoodclub.it e abbiamo scelto di iniziare con Le paste ripiene, a Torino abbiamo individuato la scuola di cucina: Associazione Culturale Gusti Tuscia (www.gusti-tuscia.it) e così abbiamo prenotato e finalmente ieri (18 Novembre 2014) abbiamo partecipato al corso…

Ci sarebbe piaciuto pubblicare sui social degli aggiornamenti in tempo reale ma è proprio il caso di dire che avevamo le mani in pasta e sul Kenwood, infatti uno dei primi punti a favore di questo corso è stato il fatto che non eravamo solo degli spettatori ma eravamo coinvolti direttamente in cucina e con il Kenwood nella preparazione delle nostre paste ripiene, ma partiamo dall’inizio !!!

Focaccia semi integrale
Focaccia semi integrale

Appena arrivati siamo stati accolti da Claudio e Eleonora di Gusti Tuscia che ci hanno dato il benvenuto con un aperitivo con focaccia semi integrale preparata precedentemente da Eleonora con il Kenwood che subito ci ha messo a nostro agio il palato, pronti quindi per metterci al lavoro con le paste ripiene, anche se il corso prevedeva 2 ore di lezione abbiamo poi proseguito oltre il tempo limite per una piacevole serata in cucina e a tavola.

Il nostro corso Kenwood sulle paste ripiene ha ufficialmente inizio, abbiamo tante preparazioni da fare prima di tutte la pasta fresca e poi i tre ripieni è tempo di mettersi al lavoro, iniziamo quindi dalla pasta fresca all’uovo ovviamente impastata con il Kenwood e malgrado il nostro utilizzo da quasi due anni scopriamo dei piccoli segreti che ci aiutano a rendere la pasta all’uovo perfetta.

Con le mani in pasta
Con le mani in pasta

Nessun ingrediente segreto ma Eleonora ci ha spiegato la tecnica da utilizzare con il Kenwood per impastare al meglio: iniziare a impastare a bassa (1/2 o 1 massimo) velocità e il re-impasto sono gli appunti che ci prendiamo per il weekend perchè dopo il corso la voglia di sperimentare a casa le cose apprese è ovviamente tanta.

Una volta pronta la pasta, la facciamo riposare ben avvolta nella pellicola e ci concentriamo sui ripieni, sono tre i ripieni che impareremo a preparare stasera: dal grande classico ricotta e spinaci a quello di carne con noci e ricotta e al delicato branzino e salmone. La scelta di ingredienti di qualità e freschi è ovviamente la base per ottenere un prodotto finale dal gusto pieno, ma la semplicità con cui in poco tempo prepariamo ben tre ripieni grazie al Kenwood fa sembrare tutto facile !!!

La carne ovviamente è già stata preparata in precedenza, Eleonora ha preparato uno spezzatino con il Kenwood (cottura circa 1 ora a 90°) che per ovvi motivi di tempo non poteva essere preparato durante il corso, così come la cottura degli spinaci, ma tutti gli altri ingredienti li abbiamo preparati sul momento a partire dal parmigiano grattugiato in pochissimi minuti con il Food Proccesor e il disco dedicato.

Il ripieno con gli spinaci
Il ripieno con gli spinaci

Successivamente abbiamo frullato con il Food Processor e la lama universale lo spezzatino e le noci in modo da averli pronti per il ripieno di carne e volendo anche gli spinaci precedentemente ben strizzati, per poi lasciare il Kenwood al pesce con la cottura a vapore.

Mezzo litro di acqua insaporita con diverse spezie e gusti (una sorta di court bouillon), portata ad ebollizione in pochissimo tempo grazie alla cottura a induzione del Cooking Chef, appena raggiunge il bollore posizioniamo il salmone e il branzino nel cestello e li mettiamo in cottura per circa 8 minuti, mentre il pesce cuoce ci possiamo occupare di altro.

Ad esempio dei ripieni per i ravioli di carne e per quelli di spinaci, in una ciotola pesiamo e uniamo gli ingredienti mescolandoli accuratamente, insaporendoli con spezie e aggiustando di sale, nel frattempo il pesce è pronto, lo lasciamo raffreddare e prepariamo il Food Processor.

Il ripieno di salmone e branzino
Il ripieno di salmone e branzino

Mentre terminiamo gli altri ripieni il pesce si è raffreddato, mettiamo salmone e branzino nel bicchiere e aggiungiamo la besciamella fredda rigorosamente preparata con il Kenwood, frullando gli ingredienti delicatamente per poco tempo, anche il ripieno di pesce è terminato.

Ora che i tre ripieni sono pronti, non ci resta che riprende la nostra pasta all’uovo e grazie alla sfogliatrice Kenwood in pochi minuti tirare delle sfoglie perfette, un piccolo pezzo di pasta infarinata, la passiamo 2-3 volte allo spessore 1 piegandola su se stessa e poi aumentiamo il numero e diminuiamo lo spessore fino ad arrivare a 8 ed ottenere una bella sfoglia lunga e perfetta, a turno ci alterniamo e tiriamo tutti la pasta con una facilità estrema grazie anche all’ottimo impasto preparato.

I nostri primi ravioli pronti
I nostri primi ravioli pronti

Arriva il momento di creare le nostre paste ripiene, ricotta e spinacicarne noci e ricotta e branzino e salmone piccole palline di ripieno sistemate al centro della sfoglia, una piega veloce e poi la chiusura, un colpo di rotella e i nostri ravioli ripieni sono pronti, anche qua ci alterniamo nella preparazione dei ravioli e tutti con le mani in pasta in poco tempo terminiamo le sfoglie e riempiamo i vassoi e ora…. ?!??

E ora arriva la parte che tutti aspettavate o meglio che noi che eravamo lì al corso aspettavamo, oltre a imparare volevamo anche gustare quello che avevamo creato, Claudio aveva già messo su l’acqua e Eleonora le padelle, due sughi semplici burro e salvia e conserva di pomodoro fatta in casa per esaltare i gusti della nostra pasta ripiena, mentre per i delicati ravioli di branzino e salmone un semplice burro fuso caldo aromatizzato con scorza di limone, dopo poca fatica (grazie al Kenwood che ha fatto il “lavoro sporco”) è arrivato il momento di mettersi a tavola, eh si perchè i corsi Kenwood sono anche questo, non solo lavoro in cucina ma anche degustazione dei piatti visti e preparati.

E se prima li gustavamo con gli occhi ora li addentiamo e ne percepiamo tutti i sapori, averli preparati ci fa cogliere le sfumature e ci fa sentire tutti i sapori delle spezie che abbiamo aggiunto in cucina, la voglia di tornare a casa e prepararli con il nostro Kenwood è tantissima ma sono ormai le 23.00 e direi che non è il caso ma fissiamo tutti gli appunti su carta e nel weekend sappiamo di certo cosa e come cucinarli.

Ravioli di vitello con noci e ricotta
Ravioli di vitello con noci e ricotta
Ravioli spinaci e ricotta al burro aromatico
Ravioli spinaci e ricotta al burro aromatico
Ravioli di branzino e salmone
Ravioli di branzino e salmone

 

A quando il prossimo corso dell’Alta Scuola di Cucina Kenwood ?? E voi li avete già provati, quale vi ispira di più tra le cinque proposte ??