Home / Ricette Kenwood Cooking Chef / Pane / Video ricetta Impasto per la Pizza con poco lievito Kenwood

Video ricetta Impasto per la Pizza con poco lievito Kenwood

Questa ricetta fa parte del libro
Questa ricetta fa parte del nostro I° libro di ricette per Kenwood

Oggi vi proponiamo la Ricetta impasto per la pizza con poco lievito di birra da preparare ovviamente con il nostro Kenwood.

Chi di voi ha già provato la nostra Ricetta Impasto per la Pizza perfetto con il Kenwood CC non può non provare anche questa, la ricetta è praticamente identica ma quello che cambia è la quantità di lievito che mettiamo e il tempo dedicato alla lievitazione.

Guarda anche

Ricetta biscotti inzupposi integrali Kenwood

La ricetta dei biscotti inzupposi integrali preparata con l’aiuto del Kenwood Cooking Chef e Kenwood Cooking Chef Gourmet è …

56 commenti

  1. Sstellavip

    Buongiorno, ho provato per la prima volta a fare la pizza, utilizzando questa ricetta, con l’unica variante di utilizzare 300gr di farina manitoba e 200gr di farina 0 macinata a pietra.
    Ho fatto una lievitazione totale di 24 ore, con prima lievitazione in frigo per 12 ore, poi ho rimpastato e rimesso in frigo, dopo 24 ore ho rimpastato e lasciato finire la lievitazione su teglia senza stenderla per 1 ora e 1/2 circa….
    Risultato???
    Sapore ottimo e soprattutto leggera per la mia digeribilità difficile per i prodotti lievitati.

  2. ChiaraM.

    Domani mi cimenterò per la prima volta con il mio KCC Gourmet e spero che questa domanda non sia stata già fatta.. per un impasto integrale a lunga lievitazione, le dosi sono le medesime?
    Grazie mille in anticipo!

  3. Per una lievitazione di 20 ore come mi consigliate di fare? Frigo o fuori? Avete gia provato? Grazie

    • Sara Enrico

      Ciao Cris per una lievitazione di 20 ore, farla fuori frigo potrebbe essere rischioso per il caldo potrebbe inacidirti la pasta….
      Se la fai in frigo è sempre meglio perchè non inacidisce, noi fuori frigo se non fa troppo caldo solitamente la facciamo di 12 ore…

  4. Siccome in casa siamo in 4, e’ possibile fare la doppia dose? O meglio farla in due volte?

    • Sara Enrico

      No no Paola confermo che puoi raddoppiare senza problemi !!!! Noi abbiamo già impastato 1 Kg di farina senza problemi, anzi ora che ci penso abbiamo fatto anche 3 volte… 🙂

  5. Buongiorno volevo sapere un’informazione se è possibile lasciare lievitare l’impasto per circa 20/24 h? perché con i turni che faccio riuscirei domani mattina a preparare gli impasti per farla domenica a pranzo..

    • Aggiungo anche se è possibile evitare il frigo e lasciare per tutto l’arco del tempo (circa 20 h e poi la stendo e la lascio per altre 3 h circa) in forno per evitare correnti e comunque la ciotola coperta da pellicola: )

      • Il problema di lasciare l’impasto per 20/24 ore (fuori dal frigo) potrebbe essere solo il rischio di farla inacidire, ma dovresti provare una volta come test…. il farla lievitare di più non dovrebbe creare problemi…
        Se hai provato facci sapere !!!

  6. Valentina Cimminiello

    Ciao!!devolevo provare la ricetta …deve essere proprio Buona..poi io amo l lunghe lievitazione…una domanda::posso congelare la palla di impasto dopo le 12 ore di lievitazione???

    • Ciao Valentina, abbiamo già provato a congelare la palla in realtà noi abbiamo fatto le palline da 250 gr per singola pizza da 30 cm di diametro e congelata….
      Il risultato non è male, ma in realtà scongelando poi la pasta non è ovviamente come appena fatta e si stende con un pò più di fatica…. tentare non nuoce magari ti soddisfa noi preferiamo rifarla tutte le settimane fresca e piuttosto condire, scaldare e congelare le pizze già pronte in modo da riscaldarle e mangiarle…. :))

      Facci sapere quando provi come ti trovi !!!

  7. ciao a tutti…io ho preparato l’impasto alle 7 per infornarla stasera al rientro dal lavoro..ho messo l’impasto in frigo nella parte bassa e prima di stenderle l’impasto e infornare, lo farò riposare a temperatura ambiente diviso in panetti per un’ora…spero di non avere sbagliato mettendolo in frigo! buona fortuna 😉

    • Ciao Viviana, facendolo oggi alle 7 con 3 gr di lievito e mettendolo in frigo per stasera alle 20 potrebbe essere lievitato meno… SPERIAMO !!!!
      Ottima la cosa di far riposare i panetti 1 ora prima di preparare la pizza, facci sapere com’è venuta e se la lievitazione è stata sufficiente siamo curiosi !!!!

  8. dubbio atroce: calcolando una dose di lievito per una lievitazione di 24 ore, se tengo l’impasto a maturare in frigo per 12 ore, una volta tolto dal frigo lo lascio lievitare per altre 12 ore o per un periodo differente?? grazie

    • Non abbiamo mai provato, secondo me se lo fai lievitare 12 ore in frigo poi ti bastano poche ore fuori frigo ancora per completare la lievitazione, se hai una ciotola come quella del video con oblo trasparente ti sarà semplice vedere se l’impasto è già lievitato il necessario, altrimenti prova ad aprirlo piano piano anche se un pò potresti perdere…

  9. l’esperimento non è stato molto positivo, non mi sembra che l’impasto sia lievitato bene ma proverò di nuovo. E poi ho avuto difficoltà a stendere la pasta, sono riuscita a fare una sola teglia da 50×35. Penso proprio di aver sbagliato qualcosa

    • Strano Valeria, hai per caso lasciato la pasta della pizza in mezzo a correnti d’aria ? L’ideale sarebbe metterla in un contenitore con coperchio in modo che il lievito lavori ancora meglio al chiuso 😉

      • no, l’ho lasciata in un contenitore con il coperchio dentro uno sgabuzzino…. sembrava bella gonfia quando l’ho presa praticamente si è sgonfiata all’istante. Inoltre l’ho fatta lievitare più di 24 ore

  10. loredana giuffre

    scusate ma se impasto alle ore 15 per le ore 20 va bene lo stesso?

  11. Ciao, ho eseguito alla lettera la ricetta….l’unico dubbio è che siccome ho proceduto alla lievitazione fuori frigo e sono passate già 12 ore, vorrei sapere se è possibile far continuare la lievitazione per altre 12 ore in frigo per evitare che si corra il riscio che vada tutto “a male”

    • Non ci dovrebbero essere problemi, considera che il frigo rallenta la lievitazione quindi potrebbe metterci più tempo rispetto ad una lievitazione “al caldo”

  12. Ciao,
    ieri sera ho impastato utilizzando 250g di farina di grano duro e 250g di manitoba, 3g di lievito in polvere sciolti in metà dell’acqua, l’impasto era bello compatto, abbastanza morbido, non appiccicoso, insomma lasciava ben sperare.
    L’ho riposto in una ciotola con un coperchio, e messo in forno per farlo lievitare.
    Stamattina però sono andato a sbirciare ma : DELUSIONE! 🙁
    l’impasto è lievitato pochissimo, praticamente niente!!
    cosa può essere successo??
    grazie!

    • Avevi messo anche lo zucchero e aggiunto per ultimo ad impasto quasi ultimato il sale ??
      Perchè quando aggiungi il lievito e ne metti poco è molto importante non aggiungere subito anche il sale, ma farlo impastare un pochino e poi per ultimo aggiungere il cucchiaio di sale.
      C’è da dire che con 3 gr di lievito l’impasto ci mette più tempo a lievitare ed è importante non aprire per non farlo sgonfiare però è strano che tutta la notte lo ha fatto lievitare poco…
      Hai messo lievito in polvere o quello di birra del cubetto ?

      • Ho usato lievito in polvere, sciolto in metà dell’acqua con lo zucchero.
        Il sale l’ho aggiunto dopo due minuti dall’inizio dell’impastatura (tot. 3minuti).
        Alla fine ho provato comunque a fare la pizza, l’impasto mi si appiccicava tutto mentre lo lavoravo tanto che dovevo sempre aggiungere della farina (metto meno acqua la prossima volta?).
        Ho steso le pizze abbastanza sottili e le ho fatte cuocere per circa 9 min a 250°.
        Erano leggermente crude al centro della pizza, ma nel complesso buone!
        Ripeterò l’esperimento e vedremo…. rimane un mistero…. 🙂

        • Il problema del lievito in polvere è che 3 gr di lievito potrebbero non fare lo stesso effetto di 3 gr di lievito di birra quindi il problema potrebbe essere quello….
          In merito all’impasto appiccicoso sicuro di non aver messo troppo acqua ?

  13. Ciao, posso sostituire la farina 00 con la 0? E poi la mischio con la manitoba?

  14. ma la pizza si può cuocere nel forno ventilato?? così da poter cucinare le tre pizze in contemporanea

    • L’importante e che il forno arrivi alla massima temperatura possibile, 250° sarebbe meglio, non so se ci sono controindicazioni nel cuocere la pizza nel forno ventilato non penso….

      Se provi facci sapere com’è il risultato !!!! 😉

      • io ho fatto l impasto ieri sera intorno le 20:00 e ora appena l ho toccata perchè era lievitata un sacco mi è ritornata come al punto di partenza sapete dirmi perchè?

        • Ma in realtà è normale che una volta tolta dalla ciotola la pasta diminuisca nuovamente, è meglio però non toccarla e lasciarla lievitare fino a quando si dovrà utilizzare… la devi fare a pranzo la pizza ?

  15. …PROVACI AD AGGIUNGERE UN PO’ DI PATATA LESSA ALL’IMPASTO!

  16. Quindi dopo le 12 ore dividete l’impasto e basta senza fare le classiche palline e farle lievitare in po’?

    • No in questo caso non facciamo le palline e le lasciamo lievitare, c’è anche chi la stende in teglia e prima di condirla la lascia lievitare, ma in realtà abbiamo notato che non cambia molto come risultato finale quindi saltiamo il passaggio :))

    • scusa ma devo far lievitare per 12 ore poi divido l’impasto e non devo fare panetti? ma quando devo farli? grazie

  17. è possibile lasciarla lievitare in frigorifero nella parte bassa??? grazie 😛

  18. dato che mia moglie è a letto con l’influenza mi sono voluto cimentare, premetto che è una delle poche volte che uso il kenwood senza la sua supervisione (non lo abbiamo da molto) e la prima volta in assoluto che faccio la pizza da solo. Volevo chiedervi se ho fatto bene, dato che ho impastato ormai alle 5 ma mi stanno venendo i dubbi:
    1. siamo solo in 2 e 3 teglie sono eccessive, quindi ho fatto 200gr farina 00 e 200gr manitoba, tutto il resto ho lasciato invariato come quantità, avrei dovuto cambiare qualcosa?
    2. lievito di birra: avevo le bustine e su ognuna (da 7gr) è scritto che corrisponde ad un cubetto da 25gr, ne ho usati circa 3/4gr….troppi?
    3. dopo 2-3 minuti di velocità 3 gancio a spirale ho ottenuto un impasto sì morbido ma che si incollava, dev’essere così? doveva andare ancora? dovevav andare meno?
    4. mi ero dimenticato di fare l’incisione a croce, non so neanche esattamente perchè e come si fa (ma ho sempre visto che mia moglie la fa) per cui sono tornato a farlo sull’impasto dopo che sono passate già 3 , 4 ore di lievitazione, ho compromesso qualcosa?
    5. mi spiegate come cambia la pizza come prodotto finale variando singolarmente solo
    – l’olio
    – l’acqua
    – lo zucchero
    – la proporzione tra farina 00 e farina manitoba
    6. se inforno in una teglia ad altezza centrale a 250° C per 12 minuti va bene o devo mettere la teglia più in alto/basso?
    Scusate le tante domande, ma vorrei riuscire a ottenere un bel risultato dato che è sempre mia moglie che cucina per me, ciao e complimenti al blog!

    • Ciao Ajalro, allora complimenti per l’impegno, per la prossima volta ti consiglio di non variare le quantità e vero che ne verrebbero 3 di pizze e non 2 ma la terza la potresti cuocere semplicemente con un filo di olio e un pizzico di sale, stesa meno sottile delle altre e più piccolina tipo focaccia, poi la fai raffreddare la metti dentro la carta stagnola e la congeli così com’è una sera che magari vi manca il pane la tiri fuori dal freezer e la metti in forno alcuni minuti e vedrai che bontà ti ritrovi !!!

      Torniamo alle domande, in effetti diminuendo la farina, avresti dovuto diminuire anche acqua, olio e sale, il motivo per cui ti è venuta appicciosa penso che sia la presenza di troppo olio, potresti avere qualche problema a stenderla, nel caso abbonda con la farina sulla spianatoia e prima di dividerla in due re impastala un pò a mano…. in questo modo incorpori altra farina e dovrebbe asciugarsi un pò….

      Per il lievito in bustina potrebbe essere troppo, lo sentirai al palato se il gusto dello lievito è marcato o meno, facendo la proporzione viene 3gr quindi potremmo esserci

      Il fatto che si incollava come detto sopra non è dato da quanto gira ma dalla quantità di olio in proporzione alla farina

      Per l’incisione a croce non è fondamentale, se non la facevi era meglio nel senso che “mai disturbare il can che dorme” ma non dovresti aver creato particolari danni (visto che hai sbirciato l’impasto aveva già lievitato un pò ? )

      In merito alla cottura, va benissimo infornarla al centro, poi siccome la cottura dipende da forno a forno circa 10-12 minuti dovrebbero bastare ma controllala sempre in modo da non bruciarla o da non sfornarla ancora cruda

      In merito alla domanda 5, lo zucchero è utile solo per far agire meglio il lievito per tanto non serve aumentarlo/diminuirlo, la proporzione tra farina 00 e manitoba cambia l’elasticità dell’impasto, con più manitoba la pizza sarà più soffice ma con troppa manitoba potrebbe anche essere troppo morbida e difficile da stendere, puoi provare anche altre quantità (farina 00 300 e Manitoba 200) in modo da vedere come la preferite voi.

      Olio e acqua invece servono a idratare l’impasto, se vuoi provare un impasto con più olio e meno acqua ti consiglio di guardare quello dei calzoni (in realtà sarà simile a quello che hai ora più appiccicoso) lo trovi qua: http://www.kenwoodcookingblog.it/ricette-kenwood/ricette-primi-kenwood-cooking-chef/ricetta-ciambelline-di-pizza-con-kenwood/

      • GENTILISSIMO Staff!! Grazie!!

        ora mi pento di non aver fatto tutto l’impasto, l’idea della focaccia pronta all’uso mi ha fatto venire l’acquolina in bocca, vabbè, dai, vediamo comunque prima come va quel che ho fatto, speriamo non sappia troppo di lievito 🙂

        Quando “ho sbirciato per fare l’incisione erano passate 3 o 4 ore ed era lievitata un bel pò, sicuramente più del doppio.

        Scusa se ti sto per fare una domanda che a tutti sembrerà banalissima ma… per stenderla, devo ungere la teglia? metterci della farina? nessuna delle due e usare della carta forno…?

        Poi, una volta stesa, ci metto la salsa di pomodoro, la mozzarella e devo aggiungere qualcos’altro?

        Grazie mille ancora

        ps: hai scritto che “Olio e acqua invece servono a idratare l’impasto”, ma quando aumentare l’olio e quando l’acqua?

        • Per stenderla sul piano di lavoro metti un pò di farina (visto che la tua è un pò appiccicosa magari te ne serve di più ma vedi poco per volta) come ti dicevo impastala un pochino e se non è ancora troppo appiccicosa puoi stenderla con le mani o con un mattarello, se invece è appiccicosa puoi provare sovrapponendo della carta forno e poi appiattendola con il mattarello.

          Una volta stesa servirebbe un filo di olio ma se la tua è già appiccicosa puoi evitare, pomodoro, mozzarella, un pizzico di sale e la margherita è pronta, se ci metti degli affettati meglio farlo dopo la cottura, volendo puoi mettere un pò di origano o due foglie di basilico.

          L’olio aumenta la croccantezza dell’impasto, quindi più olio e meno acqua ottieni una pizza più calorica ma più croccante, attento perchè superati i 160-170° l’olio raggiunge il punto di fumo (mentre 210°per l’extravergine) divetando non proprio salutare…. quindi meglio non abbondare !!!

          • Ahhh, quindi PRIMA la stendo su un piano di lavoro e POI la prendo e la metto nella teglia? Se non me lo dicevi io andavo a stenderla direttamente nella teglia

          • La cucina è istinto Ajalro fatti trasportare dalla pasta, valuta in quel momento come ti sembra, non c’è un procedimento preciso in questo caso l’importante è farlo con passione il risultato in questo caso è assicurato 😉

          • Ok, stasera vi faró sapere! Intanto grazie dei preziosissimi suggerimenti e della disponibilità

          • o-oh… mia moglie si é alzata, é andata nella stanza e dice che secondo lei l’impasto ha fatto acido……….può essere?

          • Possibile è possibile, se è lievitato 24 ore fuori frigo potrebbe anche essere, per toglierti ogni dubbio assaggia l’impasto, se ti pizzica in bocca e risulta acido allora butta via tutto…

          • Allora acida acida non era, peró ci mancava poco ancora; quindi se si fa lievitare così tante ore è meglio farlo in frigo?
            Comunque sapore ottimo, la prima teglia ho voluto fare una prova senza usare condimenti, per evitare di buttarli se mi fossi accorto all’assaggio che era diventata acida, quindi l’ho fatta bianca con olio sale e rosmarino, molto buona ma forse troppo sottile, era dura e croccante. La seconda teglia avevo piu pasta ed è venuta piu morbida, peró ben cotta sotto, mentre un dito cruda sopra, ma non potevo fare andare ancora che sennó si bruciava la salsa, come mai secondo te?

          • Se la fai lievitare molto, è meglio in frigo sicuramente, noi la facciamo sempre lievitare circa 12 ore fuori frigo ma chiusa in un contenitore.
            Il problema della cottura è spesso legato al forno, i forni tradizionali non sempre arrivano a 250, sarebbe perfetto acquistare una pietra da forno apposita che consente di aumentare la temperatura interna del forno…
            La cottura poi dipende molto anche dallo spessore della pasta ovviamente

  19. Stassera provo a farla grazie ciao

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *