Home / Preparazioni base KCC / Ricetta pesto genovese Kenwood

Ricetta pesto genovese Kenwood

Questa ricetta fa parte del libro
Questa ricetta fa parte del nostro I° libro di ricette per Kenwood

La Ricetta del pesto alla genovese con il nostro Kenwood è un condimento perfetto per un piatto di pasta, prepararlo in casa è facile e veloce e gli ingredienti da utilizzare non sono molti.

Il pesto è una salsa fredda simbolo di Genova e della Liguria, conosciuto fin dal 800 è oggi forse uno dei condimenti più conosciuti in tutto il mondo.

Con la ricetta del pesto alla genovese Kenwood potrete condire lasagne, trenette, minestroni di riso oppure di pasta.

Guarda anche

Ricetta pasta al vino per torte salate Kenwood

La Ricetta della pasta al vino per torte salate da preparare con il Kenwood Cooking Chef e …

Nessun commento

  1. Salve
    Posso utilizzare il food processor per fare il pesto?
    Posso mettere tutto insieme gli ingredienti?

  2. Ho una varietà di basilico diversa, è a foglia larga. Come posso regolarmi?

  3. Buona notte io quest ‘estate il pesto l’ho fatto nel frullatore del mio Kenwood, ed e’ venuto benissimo, dopo aver messo le foglie , i pinoli, il parmigiano, un pochino di sale,no aglio anche a me non piace , ho azionato il frullatore e dal foro sul tappo ho fatto scendere l’olio a pioggia.In questo modo si amalgama meglio e le foglie si tritano bene .

  4. Per frullare maggiori quantità di basilico e non avendo il tritatutto ho provato il frullatore, ma pessima esperienza… Ho messo tutto il basilico e praticamente non veniva tirato giù alla base….. non frullava…
    Ho sbagliato qualcosa? o non è proprio l’accessorio adatto? e se non è quello giusto, cosa posso comprare per frullare molte più foglie?

    • Luigi quale frullatore hai utilizzato quello a bicchiere o quello bassa con la lama tritatutto ? Da come scrivi sembra che tu abbia utilizzato quello alto a bicchiere di vetro, però mi pare strano che non ti abbia tritato il basilico, hai provato invece con il food processor quello basso in plastica ?
      Quello potrebbe fare al caso tuo con tanto basilico da sminuzzare

      • E’ quello a bicchiere che si monta sul KMM770.
        Di fatto credo sia poco adatto. Ma quello che mi consigliate è cmq un altro elettrodomestico. Io cercavo sempre un accessorio per il mio kmm770

        • No no Luigi quello di cui parlavamo noi è il Kenwood AT647 si monta sopra come il frullatore a bicchiere, con quello noi tritiamo di tutto dalla mozzarella alla cipolla al cioccolato quindi ottima anche per il basilico 🙂

          • bellissimo!!!
            ho visto il video,,,,, ma mi domando… si può montare sul mio KMM770 (Major Premium)???? spero proprio di si!!!

          • Luigi per sicurezza ti conviene telefonare al Call Center Kenwood ma ci dovrebbe essere il modello adatto per il tuo Kenwood Premium, l’attacco forse è lo stesso del Cooking Chef quindi non ci dovrebbero essere problemi 😉

          • ciao io sono di Genova e mia mamma per fare il pesto (se non vuole usare il mortaio) usa il classico frullatore a bicchiere stando attenta a non fa scaldare quindi penso vada bene uk frullatore e non il food processor le foglioline restano attaccate al bicchiere si frulla un oi poi si apre e si acconagnano sul fondo con una spatola

          • Grazie per il suggerimento Cris allora la prossima volta lo sperimentiamo con il frullatore !!!

  5. posso farlo utilizzando il food processor?

  6. scusate, ma non era pecorino romano?

    • Romano, Toscano, Sardo o Siciliano in italia ne abbiamo così tante varianti….

      E ne abbiamo scoperto uno Calabrase di recente molto buono!!!

  7. mi spiace ma manca l’aglio, al posto del grana padono ci va il parmiggiano reggiano e l’olio deve essere assolutamente extra vergine

    • Eh si hai ragione Miranda 😀 😀 😀
      Effettivamente ci hai colto sul fatto ma a noi l’aglio proprio non piace….
      Le quantità non sono relative al piatto di pasta in foto ma per 4 persone 🙂
      Ovviamente per l’olio usiamo solo Extra vergine e rigorosamente ligure…. 😉
      Grazie per le precisazioni però fanno sempre piacere sopratutto da chi il pesto “lo vive” !!!!