Ricetta torta pere e cioccolato soffice vegana Kenwood
2 maggio 2016
Ricetta biscotti light al limone profumati alla vaniglia Kenwood
5 maggio 2016

Confronto nuovo Bimby TM5 e Kenwood Cooking Chef KM88/KM86

Dopo la discussione che abbiamo scritto tra Bimby e Kenwood, differenze quale scegliere ? che molto ha fatto discutere (se non l’avete letto potete farlo ora cliccando sul link…) questa volta facciamo un confronto tra il nuovo Bimby TM5 uscito da poche settimane e il Kenwood Cooking Chef sulla falsa riga del confronto precedente vediamo come si comporta il Kenwood con il nuovo arrivato.

confronto-bimby-TM5-kenwood-cooking-chef

Qual’è il miglior robot da cucina ?

In realtà vista l’esperienza del confronto precedente è difficile dire qual’è il prodotto migliore, non esiste un robot da cucina migliore in assoluto, ma ne esiste uno migliore per ognuno di noi, in base alle nostre esigenze in cucina, in base a cosa vogliamo preparare, a come intendiamo la cucina; ecco in base a tutti questi interrogativi possiamo decidere se per noi è meglio il Kenwood Cooking Chef o il Bimby Thermomix TM5.

Ci teniamo a precisare che questo confronto è stato fatto reperendo informazioni sul web riguardo al Bimby per tanto non abbiamo potuto fare un confronto di prodotto con l’utilizzo di entrambi i modelli, ma vogliamo fare un confronto tra i due robot da cucina migliori sul mercato per facilitarvi la scelta nell’acquisto.

E voi cosa preferite in cucina: il nuovo Bimby TM5 o il Kenwood Cookign Chef, lasciateci un commento motivando la vostra scelta.

In questo confronto valutiamo le caratteristiche più importanti evidenziando punti a favore e differenze tra il nuovo Bimby TM5 e il Kenwood Cooking Chef KM086 e KM088.

CAPIENZA: Il boccale del nuovo Bimby TM5 ha una capienza incrementata di 2,2 litri, sempre molto distante dalla grande capienza del Kenwood Cooking Chef che con la sua ciotola raggiunge i 6,7 litri o i 3 litri in caso di cottura. A nostro avviso la capienza è sicuramente una delle maggiori differenze tra i due robot che ovviamente influisce anche sulla dimensione finale del robot da cucina, ma è anche un fattore importante da valutare in base ai quantitativi che pensate di cucinare.

TRITARE e OMOGENEIZZARE: Il Bimby è da sempre noto come robot da cucina per tritare finemente e realizzare omogeneizzati e lo fa molto bene, il Kenwood dal canto suo offre però maggiori opzioni di taglio: affettare a julienne, a rondelle o altro che il Bimby invece non consente di fare e che non sono stati integrati nemmeno nella nuova versione TM5.

IMPASTARE: Malgrado il nuovo modello del Bimby, il Kenwood in questo ambito è ancora superiore, il suo movimento planetario e le sue caratteristiche nascenti di planetaria consentono di ottenere risultati superiori a quelli del robot da cucina della Vorwerk, oltre al fatto che le dimensioni più generose della ciotola permettono la creazione di impasti più abbondanti.

MONTARE: Il Kenwood con la sua frusta a filo grosso in acciaio si conferma un prodotto più professionale. Il nuovo Bimby con la nuova frusta Farfalla, riuscirà a montare gli albumi ben fermi ? Il Cooking Chef nasce come un’impastatrice e per tanto grazie al movimento planetario lavora in modo migliore rispetto al Bimby. Il KCC permette un numero di giri al minuto minimo di 22 e massimo di 13.800 mentre il nuovo Bimby TM5 prevedere un minimo di 40 e un massimo di 10.700 giri al minuto (contro i 10.200 del modello precedente TM31).

PLANETARIA: Questa differenza non è variata con l’introduzione del nuovo modello, ad esempio per gli impasti duri (pane, pizze, focacce e tutti i lievitati) con il KCC vengono lavorati in modo eccellente grazie al movimento planetario che il Bimby cerca di imitare e lo fa egregiamente, ma non in modo perfetto.

COTTURA A VAPORE: Il cestello del Varoma del nuovo Bimby TM5, realizzato sempre in materiale plastico, ha una superficie ancora più ampia del precedente (aumento del 10% in più di capienza), il confronto con la vaporiera, con il fondo in acciaio del Kenwood, è ovviamente a favore del robot della Vorwerk, l’uso è ovviamente simile ma a livello di quantitativi il Bimby in questo caso è migliore.

COTTURA: Con il nuovo Bimby TM5 è stato introdotto anche il cestello, in modo da cuocere a vapore o bollire pietanze senza che vengano a contatto con il gruppo coltelli. Con il nuovo TM5 la temperatura va dai 37° ai 120° (con il Varoma), non abbiamo capito se i soffritti a questo punto saranno possibili ? o solo con il vapore si raggiungono i 120° C.
Il Kenwood Cooking Chef invece permette una temperatura dai 20° fino a 140° con scatti di 2° (perfetti per le creme e i soffritti). Il nuovo Bimby invece ha una precisione di 5° gradi in 5° gradi, meno accurata del suo diretto concorrente.

CONSUMO: Anche in termini di consumo ci sono differenze, entrambi i prodotti lavorano con la corrente elettrica 220 – 240 V, il motore dei due robot da cucina ha potenze differenti, il Kenwood raggiunge i 1500 W mentre il motore del Bimby TM5 solo 500 W, in termini di consumo a pieno regime il Kenwood raggiunge i 1100 W mentre il Bimby i 1000 W. In fase di cottura la differenza tra Bimby e Kenwood è dato dalla cottura a induzione, che permette di raggiungere più velocemente le temperature e consumare meno energia.

BILANCIA: Anche il nuovo Bimby TM5, prevede la bilancia integrata che in più  rispetto al modello precedente permette di pesare gli ingredienti durante la ricetta e anche con il Bimby in funzione, cosa che il Kenwood non prevede, nel modello Kenwood Cooking Chef KM088 hanno inserito una bilancia come accessorio a parte per rimediare a questa mancanza, a nostro avviso però è una funzione di certo comoda ma che può essere considerata marginale.

ACCESSORI: Con il nuovo modello il Bimby TM5 non ha inserito nuovi accessori aggiuntivi, rimane quindi sempre ampio il divario con gli accessori che possono essere affiancati al modello di pari prezzo del Kenwood (che comprende: 5 ganci differenti, food processor, frullatore, vaporiera di base). Sfogliatrice, torchio per la pasta, omogeneizzatore, spremiagrumi, gelatiera e molti altri… che permettono di usare il potente motore del Kenwood anche per altri usi senza dover acquistare altri elettrodomestici ma solo gli accessori (ovviamente con un costo aggiuntivo).

GUSTO DEL CIBO: Aiutanti in cucina sì, ma con un occhio sempre al gusto dei piatti cucinati, che cambia tra uno e l’altro, perchè il Bimby stufa mentre il Kenwood rosola, sfrigola, esattamente come se fosse una padella sul fornello ad induzione.

PULIZIA: Il Bimby anche nel nuovo modello dovrebbe confermare il sistema di pulizia automatica, cosa che il Kenwood non offre, ma per entrambi i prodotti quasi tutti gli accessori vanno in lavastoviglie senza problemi. Per quanto riguarda i componenti in acciaio non ci sono problemi, per gli altri personalmente vi consigliamo una lavata a mano, i vostri accessori ve ne saranno grati.

DIMENSIONI: In base al vostro spazio in cucina la dimensione del robot da cucina può essere un fattore importante, il nuovo Bimby TM5 come dichiarato dal sito occupa poco più spazio di un foglio A4, con una dimensione leggermente più larga e alta del modello precedente ma più compatto del Kenwood. Con un numero limitato di accessori sarà però necessario affiancare altri elettrodomestici sul piano della cucina.
Il Kenwood invece con un ingombro maggiore offre una serie di accessori vari che vi permette di utilizzare l’unico motore del Cooking Chef per diversi utilizzi, noi ad esempio con poco spazio in cucina lo abbiamo preferito in modo da mettere sul top un solo elettrodomestico.

PREZZO: Parliamo del prezzo come una delle ultime caratteristiche, ma solo perchè non è una caratteristica tecnica, il prezzo del nuovo Bimby TM5 è di 1189,00 euro venduto completo di tutto sempre e solo con il metodo del porta a porta, quindi leggermente più caro del modello precedente. Mentre il prezzo del Kenwood Cooking Chef con una vendita tradizionale prevede prezzi molto variabili, anche in base alle varie offerte, con un prezzo di listino di 1300 euro può sembrare più caro, ma valutando offerte online e nelle maggiori catene di elettrodomestici il prezzo solitamente si aggira sui 1000 euro, a seconda del modello e degli accessori compresi.

RICETTARIO: Il nuovo Bimby TM5 ovviamente è in grado di realizzare tutte le ricette dei modelli precedenti, ma grazie anche alle nuove capienze permette ricette leggermente più abbondanti. Del nuovo Bimby TM5 troviamo però interessante la funzione Bimby Stick, con l’inserimento di uno schermo touch il nuovo robot da cucina di casa Vorwerk offre una funzione che permette di caricare sul robot da cucina la ricetta da preparare e mostra la procedura da seguire passo dopo passo per preparare la ricetta. E’ possibile acquistare gli Stick che comprendono delle ricette pre caricate con diverse specialità (Pasta, Torte, etc…) al costo di 30 euro l’uno.
Unico neo, se salta la corrente il Bimby si azzera nella preparazione della ricetta e quindi sarà necessario riprendere il processo da capo o cercare di capire a che punto eravate arrivate… (peccato una batteria tampone avrebbe risolto questo piccolo problemino)
Il Kenwood Cooking Chef oltre al nostro blog di ricette passo passo per Kenwood e al ricettario incluso nella confezione recentemente aggiornato, permette la preparazione di tutte le ricette tradizionali, facilmente adattabili, una volta presa dimestichezza con il robot da cucina.

ASSISTENZA: Dai commenti che si trovano in rete, la Vorwerk sembra più efficiente della Kenwood, più rapida e precisa, ma si spera di non averne mai bisogno in entrambi i casi…

Essendo un prodotto nuovo e ancora non sul mercato (il nuovo Bimby TM5 dovrebbe essere in arrivo in Italia il 26 Settembre 2014) non ci sono ancora tantissime informazioni sul nuovo Bimby ma non dovrebbero esserci grandi novità rispetto a quelle che abbiamo analizzato sopra, proviamo a fare un paragone più semplice e vediamo chi vince la nostra sfida.

BIMBY KENWOOD
CAPIENZA 0 1
TRITARE e OMOG. 1 0
IMPASTARE 0 1
MONTARE 0 1
PLANETARIA 0 1
COTTURA A VAPORE 1 0
COTTURA 0 1
CONSUMO 1 1
BILANCIA 1 0
ACCESSORI EXTRA 0 1
GUSTO DEL CIBO 0 1
PULIZIA 1 1
DIMENSIONI 1 0
PREZZO 1 1
________ ________
VOTO FINALE BIMBY 7 KENWOOD 10

Rispetto al confronto precedente terminato 10 a 6 a favore del Kenwood, questa volta con l’uscita del nuovo Bimby TM5 il nostro paragone termina con un risultato di 10 a 7 sempre a favore del Kenwood Cooking Chef. Rispetto ai voti precedenti infatti abbiamo ritenuto migliorata la voce CONSUMO, con un ottimizzazione da parte del Bimby che va a pareggiare il punteggio del Kenwood.
A nostro avviso però in base anche alle nostre esigenze, il Kenwood rimane il nostro preferito, più capienza, più accessori, più professionalità nel lavorare gli impasti.

Riportiamo una frase dal sito ufficiale del Bimby: “…Cucina Guidata… …tu non devi fare altro che aggiungere gli ingredienti e sarà il tuo Bimby ® a impostare tempi e temperature…anche se la Cucina Guidata è una funzione che si può attivare e disattivare utilizzando il Bimby in modo automatico, questa frase a nostro avviso spiega la grande differenza che c’è tra il Bimby e il Kenwood.
Sempre a nostro modesto parere, il primo è destinato a chi preferisce inserire nel robot da cucina tutti gli ingredienti e lasciar fare a lui, il secondo invece è per chi ama la cucina e desidera sperimentare diverse preparazioni. A voi la scelta di come vivere la vostra cucina…

Visto anche il confronto precedente:Bimby o Kenwood Cooking Chef siamo certi che questa discussione troverà molte persone a favore di uno o dell’altro robot da cucina, speriamo di poter leggere sia i Fan del Kenwood che dai Fan del Bimby, ma con commenti sempre costruttivi e non solo “patriottici” per integrare e migliorare questo nostro confronto.

Scopri dove acquistarlo…

93 Comments

  1. Antonietta Murtas ha detto:

    Sto x acquistare il Kenwood km98..ma sono attratta anche dal bimby x le ricette impostate …mi date un consiglio

  2. rosaria ha detto:

    rosy personalmente io ho il bimby. il secondo in verita, con il primo e andata abbastanza bene il secondo un vero disastro in tutti i sensi , mi spiego meglio sia con la ditta sia con il robot, che con la promozione(tutta a loro vantaggio naturalmente) mi hanno mandato quasi sicuramente un macchinario ricondizionato. guando inpasta il boccale si suriscalda rovinando l impasto, quindi non sono contenta . la la ditta poi non ne parliamo, poco disponibili ad accontentare i clienti, nonostante che la colpa sia loro dicendomi che cio che ho coprato era lultimo modello (io ho fatto richiesta specifica) dopo 20 giorni e ussctoil modello tm5. detto cio mi sono comprata il kenwood shef, un altro mondo,rosola come piace a me tutto come sui fornelli.quindi non abbiate dubbi kewood il migliore in assoluto.

  3. Alberto Alberto ha detto:

    Salve. Possessore del ken ma ho avuto modo di usare per mesi il Bimby (ultimo modello) desidero dire la mia e lo faccio brevemente. Il Ken è nettamente superiore: nei materiali; nella versatilità d’uso; negli accessori e per ultimo ma è la cosa più importane nel “sapore”. Gli impasti non voglio nemmeno citarli il Ken è una planetaria. Buono per il Bimby tritare, stufare, salse,sapore finale dei vari piatti preparati decenti. Con il Ken il sapore è quello di una pentola e di fatto lo è. Provateli tutti e due (se potete) e giudicate voi stessi. Questo è il mio invito. Inoltre, cosa importantissima, nel Bimby se cade del liquido dove va inserito il boccale vi giocate il motore. Sono dai 150 euro in su in assistenza. Anche questo personalmente testato.
    Un saluto ed un ringraziamento allo Staff e a Voi tutti.

  4. Elvis ha detto:

    Sono due prodotti diversi, difficilmente paragonabili.
    In questi giorni io e la mia compagna abbiamo valutato l’acquisto di uno di questi apparecchi.
    Ci siamo fatti prestare un Cooking Chef da un’amica che lo voleva vendere per passare al Bimby TM5 e abbiamo assistito alle presentazioni del Bimby con questa amica.

    Alla fine hanno entrambi dei pregi, ed entrambi dei difetti.
    Nessuno dei due risolve il nostro problema, riuscire a tornare a divertirci a mangiare piatti di qualità cercando di rendere compatibile la cosa con il minor tempo che abbiamo a disposizione da quando è nata nostra figlia.
    La nostra scelta finale è stata di non scegliere. Abbiamo rimpacchettato il cooking Chef per consentire all’amica di venderlo, e abbiamo deciso di non comprare nemmeno il Bimby.

    Elenco dei pro e dei contro che ci hanno portato a scartarli entrambi:
    Bimby:
    PRO:
    Semplicità di utilizzo
    Rapida pulizia
    Ricette guidate, che semplificano il lavoro.
    CONTRO:
    Molto meno versatile di quanto ti fanno credere, i risultati finali accettabili si ottengono praticamente solo con risotti e dolci al cucchiaio.
    Gli impasti proposti sono penosi. Come planetaria è orrenda.

    In definitiva abbiamo convenuto che ci avrebbe fatto comodo per un paio d’anni, giusto il tempo di rendere un attimo più gestibile la piccola, eppoi ci saremmo pentiti di aver speso tutti quei soldi per un prodotto che non fa molte cose che vorremmo facesse.

    Cooking Chef:
    PRO:
    Ottima come planetaria
    Ottimo aiuto nelle preparazioni complesse
    Grandissima versatilità grazie ai vari accessori
    Qualità delle preparazioni che si riescono ad ottenere davvero di ottimo livello.
    CONTRO:
    Servirebbe una seconda stanza per tenerci dentro tutti gli accessori
    Sfruttandola a pieno, si sporcano milioni di attrezzi, che poi vanno lavati.
    Richiede un minimo di concentrazione in più.

    Per questa serie di Contro, abbiamo convenuto che per i nostri tempi, ci sarebbe venuto comodissimo nel week end, quando uno dei due già ora può dedicarsi alla cucina.
    Il risparmio di tempo, e quindi la qualità della vita, sarebbe insomma migliorata di poco, quindi alla fine abbiamo lasciato perdere pure questo, per il momento.

    In un futuro non troppo lontano, è probabile che finiremo per orientarci su un prodotto del genere.
    Chi non sa cucinare, secondo me fa bene a comprare il Bimby.
    Chi ha passione, tempo e spazio, con il Bimby butta i soldi che potrebbe spendere per un attrezzo più adatto a lui.

    • Sara Enrico Sara Enrico ha detto:

      Che dire questo commento condivide in pieno il nostro pensiero sui due robot da cucina, se non fosse per un motivo di prezzo e di spazio sul top della cucina averli entrambe sarebbe perfetto, ad un robot fai fare determinate cose e all’altro fai fare altre cose….
      Ma direi che il pensiero di Elvis rispecchia anche quello che è il nostro pensiero su questi due robot da cucina, entrambi ottimi e performanti ognuno a loro modo poi dipende da cosa uno cerca quando acquista un robot da cucina… 🙂

  5. Roberto ha detto:

    Io ho comprato il Tm31 e sono indirizzato, sul Tm5 Bimby , Premetto non so tanto cucinare, ma secondo il mio parere, è nettamente migliore il Bimby. Sono un progettista meccanico, e va beh, voi direte allora progetta, ma voi tralasciate anche caratteristiche tecniche, che secondo me in una casa grande o piccola che sia, hanno la loro importanza. In quanto una normale cucina anche Ikea (economica) a poco prezzo, oggi ti forniscono di forno, piastra a gas, mista ad induzione e relativo microonde incorporato. Perciò hai già tutto l’occorrente per cucinare piatti gustosi, quali arrosti patatine etc etc. domanda a cosa server il Kenwood a meno che tu non sia un ristoratore? con un boccale da 7.6 Lt. Ma se le famiglie al giorno d’oggi sono formate da tre 4 persone, a che cosa serve giornalmente un Kenwood che ti prepara pietanze per 10 che frigge scalda cuoce a 140° quindi la pizza non te la fa, la torta non te la fa, in quanto occorrono 160°/180°, temperature che solo il forno e il microonde per ora raggiungono? Poi compro un Kenwood che con gli attrezzi supplementari rischio di sforare le 2000 Euro, con una capienza di spazio che dato le piccole case che costruiscono oggi, metto gli utensili in balcone? No grazie. Bimby al 100.000% .Poi nei primi commenti ho letto, il commento di una signora alla quale va tutto il mio rispetto, non fraintenda, che diceva che la sua amica ha il Bimby ed esso è accettabile, lei invece ha il Kenwood, e se vuole mangiare da Regina si tiene il Kenwood, perché è più professionale. Ok giusto come ragionamento, ma siccome al giorno d’oggi, la vita per tutti dal nord a sud, è diventata frenetica e sia donne che tantomeno uomini che giornalmente preparano piatti sfiziosi, sono mooooolto diminuite, allora se uno vuole mangiare da Re o da Regina, scusi signora mia, va al ristorante due volte in più. Avere la passione per la cucina è giusto, però mica dovete fare la sguattera ogni giorno o quasi per la famiglia, con il Kenwood vi tira via tutta la mattina, tanto vale fare come le donne di una volta del sud a questo punto, e usare mani e olio di gomito, il cibo veniva meglio e le pentole più comode da lavare. 🙂

    • Sara Enrico Sara Enrico ha detto:

      Ciao Roberto, bel commento costruttivo e ovviamente con un tuo punto di vista ben definito. Ovviamente come per tutte le cose ognuno lo acquista in base a quelle che sono le proprie esigenze e passioni.
      Noi ad esempio siamo in 2 e spesso facciamo il risotto nel Kenwood solo per 2 non per 10 e viene buonissimo, quando invece capita che invitiamo gli amici allora torna utile avere la possibilità di fare un risotto o altro magari per 6-8 non è una cosa che capita tutti i giorni ma capita…
      A noi piace cucinare, ovvio quindi lo facciamo con passione e senza farci risucchiare dalla cucina, ad esempio non comperiamo più una marmellata non so da quanto tempo, con il robot da cucina, dopo l’investimento (i modelli base di uno e dell’altro costano uguale) c’è anche un risparmio se cucini al posto di comperare le cose già fatte.
      In merito allo spazio c’è chi preferisce una camera da letto ampia e chi una cucina enorme, diciamo che non sono uno il doppio dell’altro quindi la dimensione conta ma fino ad un certo punto…
      In merito agli accessori, nessuno obbliga l’acquisto, se ti piace fare la pasta fresca ad esempio con un robot puoi acquistare l’accessorio sfogliatrice, con l’altro no e devi prenderne un pezzo in più (ad esempio l’Imperia) quindi dipende molto da cosa ti piace fare in cucina…

  6. Sandro ha detto:

    Scusate ma come è possibile confrontare due elettrodomestici se, per vostra stessa ammissione, uno dei due non l’avete mai utilizzato?
    È come recensire un libro che non si è letto o commentare un film che non avete visto.
    Il rischio di parlare a sproposito diventa certezza in questo caso.
    E infatti la maggior parte dei commenti degli utenti che li hanno usati entrambi vanno in tutt’altra direzione rispetto la vostra.
    È perfettamente lecito avere preferenze ma abbiate almeno l’onestà intellettuale di non lanciarvi in confronti con ciò che non conoscete altrettanto bene.
    Non è in questo modo che si aiuta il lettore a scegliere.

    • Sara Enrico Sara Enrico ha detto:

      Ciao Sandro grazie per il commento, è vero non lo abbiamo provato come scritto ma alcune caratteristiche tecniche e i numerosi riscontri che abbiamo interpellato prima di scrivere questo articolo ci hanno portato a queste conclusioni.
      Poi ognuno è ovviamente libero di interpretare le nostre parole come meglio crede.
      Perchè pensi che invece i commenti di quelli che dicono che il Bimby fa tutto siano invece corretti e lo dicano dopo averli usati entrambe ?
      Ognuno parteggia per il suo robot preferito come è normale che sia, noi pur essendo di parte abbiamo cercato di dare rilievo alle caratteristiche positive di uno e dell’altro….
      Poi abbiamo scritto anche che sono due elettrodomestici che non dovrebbero essere paragonati perchè in realtà nascono con un concetto diverso ma è il mercato e sono gli acquirenti che li pensano uguali…
      Li pensano uguali ma poi rimangono delusi quando acquistando uno non trovano le caratteristiche tipiche dell’altro…
      Comunque nel paragone abbiamo riportato le caratteristiche del Bimby con i punti a favore (TRITARE e OMOG., COTTURA A VAPORE, BILANCIA e DIMENSIONI) per il resto, a nostro avviso non ci sono paragoni.
      Se hai bisogno di qualche altra info per fugarti dei dubbi Sandro siamo a tua disposzione 🙂

    • arwen ha detto:

      Dico la mia : in modo primario faccio biscotti ,pane , pizza , croissant , prodotti da forno e pasticceria per festività quindi ho optato per kenwood chef . Posso fare due panettoni, due veneziane , due panettoni gastronomici e senza rifare impasto due volte . Mi posso controllare temperatura dell’impasto (non si deve mai superare i 24 -26 gradi sennò impasto si ”cuoce” )con bimby impasto si surriscalda e ciao . La funzione cuocere la uso a ruota per creme , salse , risotti e cuocere a vapore . Poi un giorno ho preso torchio (pensando ma si mi faccio i bigoli che adoro) e adesso mi faccio pasta corta e lunga in casa con trafile di bronzo ( ci sono trafie originali e non) che è mille volte meglio del supermercato ed anche dei ristoranti . Il bimby , vedo una mia amica , è ideale per chi non ha tempo e voglia di cucinare e risultato almeno è dignitoso . Ed io per 1000 euro e passa non voglio mangiare in modo dignitoso ma da regina

  7. Claudia ha detto:

    Allora, io ho avuto l’Imetec Cukò e prima di “lanciarmi” nell’acquisto del Bimby TM5 ho provato il Kenwood, il Moulinex e il KitchenAID, il Kenwood è la migliore planetaria ed impastatrice senza dubbio, fa degli impasti fenomenali, ma è moooolto grosso ed ingombrante, pesante da spostare e gli accessori richiedono tantissimo spazio. Il KitchenAid è bellissimo estitacemente e curatissimo, marca ottima ma il ricettario è scarno e ci sono ricette “strane” e poco attraenti per noi Italiani, inoltre non viene aggiornato e seguito bene. Il Moulinex ha meno velocità del Bimby ed è leggermente più rumoroso, non ha la bilancia integrata e le ricette precaricate con le stick, ma costa molto meno. Alla fine ho scelto il Bimby perchè per le mie esigenze (paste, risotti, zuppe, contorni e cottura al vapore) era l’opzione migliore, dipende dalle esigenze, fossi stata una che impastava avrei preso sicuramente il Kenwood!

    • Sara Enrico Sara Enrico ha detto:

      BELLISSIMO COMMENTO GRAZIE !!!! Costruttivo e utile per chi vuole avvicinarsi a questi prodotti !!!

    • tegamedicoccio ha detto:

      Tantissimo sazio ?????? lo sposti ???
      Utilizzo Kenwood a parte che on c’è confronto con il bimby.
      del Kenwood posseggo tutto….persino le trafile al bronz per fare la pasta….

      Spazio : 1) riguardo posto ho semplicemente eliminato tutti gli attrezzi inutili , dove poi ho riposizionato quelli del Kenwood pertanto attualmente occupo lo stesso spazio di prima.

      2) solitamente un robot non si sposta lo si lascia sempre li….diversamente non prenderlo che è meglio….

      3) anche se io ho preso il kuk .. non lo utilizzo per cucinare (e non ci penso neanche) lo utilizzo solo per portare gli impasti alla giusta temperatura e basta. Cucinare con un robot è assurdo e ridicolo oltre a non rispettare le ricette originali, il cibo è anche più scadente .

      4) per i risotti se volete ve li preparo io nel tegame e non solo sono decisamente migliori ma spesso li preparo prima io che il robot….stessa cosa per le zuppe ecc…
      oltre a spendere maggiormente non sono piatti che entusiasmano….a meno che uno non abbia mai cucinato una mazza. Sarebbe bene che se uno non sa cucinare, invece di utilizzare i robot, imparasse a utilizzare i tegami in modo corretto e organizzato….
      così ci si accorge di come vengono meglio i piatti, di quanto si risparmia .

      5) Esigenze : nella vita le esigenze possono cambiare, pertanto è secondo me opportuno avere una macchina che mi consenta di soddisfare le esigenze attuali, e nel caso di integrare gli attrezzi soddisfacendo le esigenze future….altrimenti che faccio compro un robot differente per integrare quello che non fa il bimbino ????che già non costa poco per quello che fa??? Con Kenwood posso comprare il base, e poi se necessito (non è un obbligo) aggiungo gli attrezzi che desidero….oppure lo prendo completo come ho fatto io e butto ( o vendo o regalo ) tutto il resto per fare spazio al nuovo…. Semplice veloce indolore.

      6) Kenwood ricette strane (con tutte le ricette oggi che si trovano ovunque c’è bisogno del ricettario Kenwood ???????? perché il bimby No ???? Il bimby non rispetta per il 95% la maggior parte delle ricette originali , a partire dalla semplice crema o ragù bolognese. Poi è chiaro se uno non sa cucinare è un altro discorso, a questo punto però sarebbe opportuno imparare un poco a cucinare, cosi ci si accorgerebbe dell’eresia di cuocere con un robot, oltre a fare nel futuro compere mirate e senz’altro più ponderate.

      ps: cucino da 40 anni, utilizzato il bimby per 3 mesi con allegato il corso…. , comprato poi il Kenwood per una marea di motivi ( ripeto una marea di motivi ), il bimby restituito .
      Poi uno giustamente fa quello che vuole, può raccontare le favole che vuole, ma come si cucina nel tegame …. spiacente ma non c’è paragone… se poi il tegame è di coccio o in pietra faccio dei piatti che mi distanzio anni luce da come cucina un robot..
      orevoir

  8. francesca maccaferri ha detto:

    Ciao…io ho la fortuna di averli entrambi e sono molto contenta di tutti e due….il bimby fa meglio alcune cose mentre il kkc fa meglio altre! Col bimby faccio soprattutto il dado, i passati, le creme e cose del genere. ..con il kkc impasto, e lo fa da dio, faccio dolci, e gusto mio viene molto meglio il ragù di carne. Insomma mi piacciono da morire entrambi e senza loro mi sentirei persa!!!!

  9. Alessandra ha detto:

    Ho deciso di lasciare questo commento sperando di essere d’aiuto a qualcuno che indeciso come me non sa quale robot acquistare. Beh io sono stata una di quelle fortunate da possederli entrambi, anche xke le dimensioni della mia cucina me lo permettono!! Iniziamo col dire che tutti e 2 i robot sono validi e valgono i loro soldi… Il bimby lo uso prevalentemente x passati, minestre, salse, arrosti e cotture al vapore… Il kenwood lo uso solamente x impastare… Il bimby cucina x te, il kenwood cucina con te… È proprio questa la differenza sostanziale, non limitiamoci a dire ‘butti tutto dentro e lui fa’ xke così non è… Io col bimby ho imparato a cucinare, ho capito i procedimenti e ho provato la mie varianti. Dopo un po’ di pratica me le inventato pure le ricette e tutto è sempre stato semplice… Il kenwood ha un meccanismo più complicato, più professionale e le ricette che trovi sul web spesso sono confuse…quindi se non sei pratico sbagli… Ovviamente tutti gli accessori non semplificano la cosa! Con il bimby io faccio tutto quello che faccio con kenwood, tranne tagliare le carote a julienne! Gli impasti con il kenwood vengono bene ma la differenza con il bimby non è così eclatante, idem x la panna montata e gli albumi…in questi casi io uso il kenwood semplicemente xke qualcosa gli devo pur far fare visto che c’è l’ho! Dovessi tornare indietro cmq sia sceglierei il bimby.

  10. francesco ha detto:

    salve,

    bhe li ho provati tutti e due

    per me non c’è paragone…..IL BIMBY VINCE DI GRAN LUNGA!!!

    Signori volete mettere di cucinare guidato con una bilancia pesa alimenti interna tutto bello e chiarissimo? il kcc è forse professionale ma non ti facilita proprio niente.
    se io vado a casa e ho il kcc aspetto mia moglie oppure lo guardo seduto”per capire cosa poter cucinare”____con il bimby vado sulla macchina dico “voglio cucinare questo” e LUI MI SEGUE PASSO PASSO con figure e tutto…..l’altra sera ho cucinato per mia moglie tipo ristorante…..con il kcc te lo sogni la notte ihihihihihihihihi
    Signori non c’è paragone il Bimby è migliori!
    Mia moglie è d’accordo con me!!!!!

    il Kcc è stato venduto!

    • Sara Enrico Sara Enrico ha detto:

      Sicuramente sono punti di vista e modi di cucinare differenti, Francesco hai ragione con il Bimby “butti tutto dentro” e lui prepara…. ma non lo chiamerei cucinare…. mentre invece è ottimo in altri tipi di preparazioni come le minestre perchè è più pratico e rapido.

      Per altre preparazioni invece il Kenwood è imbattibile e come detto da te più professionale, sulla difficoltà nell’utilizzo beh anche chi si mette per la prima volta davanti ad una pentola non sa da che parte iniziare ma una volta capito come funziona è semplice da usare per cucinare piatti di qualità !!!

  11. Maria Grazia Martelli ha detto:

    bell’articolo complimenti io ho un kenwood ma non cooking,io sono invece in dubbio se comprare quello che cucina o tenere il mio ….

  12. Antonella ha detto:

    Una cosa che non viene menzionata per entrambe le macchine e’: sono in grado di preparare risotti o pasta in modo autonomo come il Cuko’ della Imetec?

  13. Elena ha detto:

    A me non piace cucinare,ho pochissimo tempo e preferisco fare altro!…..ma devo farlo perché ho tre figli e voglio dare loro un’alimentazione corretta….. sto cercando di capire quale elettrodomestico sia più adatto a me….. ben venga chi fa tutto al posto mio!!!! So che è un mio limite ma non riesco a provare soddisfazione dalla preparazione dei cibi!

    • KCB Staff ha detto:

      Allora mi sa che il Bimby potrebbe essere meglio per la tua richiesta, anche se con 3 figli potrebbe risultare quasi “stretto” perchè il bicchiere del bimby è abbastanza più piccolo di quello del Kenwood….

  14. Paola Rossi ha detto:

    Due anni fa avevo acquistato il Bimby perché mi ero rotta le scatole di dover, ogni santo giorno, star dietro a pranzo, cena, merenda e colazione. Contentissima, poi, di poter cucinare e, nello stesso tempo, leggere un libro, curare il giardino, fare le pulizie o quel che mi pareva. Non ero appassionata di cucina, mi piaceva farlo ogni tanto, ma tutti i giorni era troppo e tempo perso. Poi, ho cominciato ad appassionarmi sempre di più e sempre di più le mie esigenze sono cresciute, ma il mio Bimby rimaneva uguale.
    Mica lo conoscevo il Kcc, l’ho scoperto qui, cercando con Google ispirazioni per il Bimby.
    L’ho preso su Amazon prima di Natale e, un tanto al mese, tutti gli accessori, ma proprio tutti (tranne il pelapatate). Ho regalato il Bimby a mio figlio, che se lo gode parecchio più di me; tanto, per quando non ne ho voglia o sono di corsa, ho già un Cukò che uso anche per fare estratti e oleoliti.
    Il Bimby sta al Kenwood come la bicicletta sta all’automobile. Sì, la bici è più snella, leggera e la parcheggi dove vuoi. Una bici che, però, costa più di un’automobile.
    La discussione sugli accessori è più assurda che mai: gli accessori li compri se li vuoi, la macchina funziona ugualmente. Se ho il bimby e voglio tirare la sfoglia, o mi compro una sfogliatrice (elettrodomestico, non accessorio), o la tiro a mano. Altrettanto se voglio trafilare la pasta (a mano non saprei come fare), insaccare la salsiccia, scegliere la consistenza/spessore di tutti quei cibi che voglio grattugiare (formaggi, carni, cioccolato…), centrifugare frutta e verdura, fare veri succhi di frutta (non ci riesco con il bimby a eliminare gli acheni o gli acini di alcuni frutti), mantecare gelati e sorbetti, dare forma ai biscotti, fare la passata di pomodoro come si deve, cubettare, affettare verdura, frutta o altro in diverse forme e formati, fare spremute. Se voglio cucinare per tanti, con bimby non posso; se voglio cucinare per pochi, con Kcc posso. Impastare, montare, mescolare e cuocere lo fa meglio Kcc, non c’è dubbio. Posso impastare e far lievitare nella stessa ciotola, cosa assai sconsigliata con il bimby, specie con la ciotola fissata al corpo motore. Il Kcc lavora a cielo aperto e mi rende partecipe di ciò che fa, mentre con l’altro era tutto un segreto, come se non mi riguardasse,
    Gran bel blog, contenuti, grafica e tutto, complimenti davvero!

    • KCB Staff ha detto:

      Ciao Paola leggere il tuo commento ci riempie di gioia e ci fa capire che stiamo andando nella giusta direzione, inoltre il tuo commento da ex bimby è costruttivo e molto utile per chi è magari alle prese con la scelta se uno o l’altro !!

      Come hai giustamente evidenziato tu, la scelta va fatta in base alle esigenze di ognuno in cucina…

      Siamo orgogliosi di averti tra i nostri lettori e se ogni tanto vorrai condividere delle tue ricette passo passo qua sul blog mandale pure via mail sarà un piacere pubblicarle a tuo nome !!!

      Un saluto Sara e Enrico

      • Paola Rossi ha detto:

        Vi ringrazio! Per quanto riguarda il condividere, lo farei, se solo mi ricordassi di farlo e di prendere nota di quello che faccio. Alla fine ho solo ricordi disordinati e non riesco a raccontare a nessuno quello che ho fatto.
        Mi impegnerò, promesso. Buon proseguimento!

        • Paola Rossi ha detto:

          Ho scritto a Keenwood di mettere a punto, per il cooking chef o altri, un accessorio che permetta di tritare, frullare, omogeneizzare direttamente in ciotola, anche in cottura. Un tri o quadri blade. Sono fiduciosa.

    • michela ha detto:

      scusatemi tanto, dite di cucinare col kenwood per tante persone perché il boccale è più capiente! ma lo sapete che la differenza (per la cottura è solo di 0.8 lt? se col bimbi ci cucino al massimo per 5, col kenwood arrivo a 7, come fate a farci il risotto per 12?

  15. […] obbligato a dover fare una scelta tra i prodotti top di gamma disponibili sul mercato e così il confronto tra Kenwood e Bimby è presto fatto, ma perchè dovete confrontarmi se non siamo uguali […]

  16. Rossana Rossi ha detto:

    Kenwood per sempre! Molto più professionale, un milione di accessori, dalla gelatiera, alle varie fruste, alle trafile per la pasta fresca, il frullatore, quello per fare le salsicce, il tritacarne, la frusta per mischiare i banchi d’uovo montati, al resto dell’impasto, la macchina per tirare la sfoglia e potrei andare avanti, ma cercate nei vari siti e vi stupirete. Io ho il Kenwood da una decina di anni e da due ho preso il Cooking Chef e devo dire che le fruste sono molto migliorate, sono più grosse e impastano più facilmente e più velocemente, ma da non dimenticare che se avete una famiglia numerosa o vi piace invitare gente il Bimby non può certo competere con i quasi 7 litri di capienza del mitico Kenwood. 🙂

  17. Chiara ha detto:

    Grazie per l aiuto e mi scuso se sto chiedendo per la seconda volta la stessa cosa ma mi pare non abbia pubblicato il mio commento.
    ad un km 82 posso abbinare il cestello per il vapore che non è incluso nella confezione? Si trova in commercio?inoltre la gelatiera si applica a tutti i modelli di cooking chef?
    grazie mille

    • KCB Staff ha detto:

      Ciao Chiara, figurati nessun problema chiedi pure fai bene :))

      Ti confermiamo che tutti i modelli Cooking Chef che prevedono la cottura possono essere dotati del cestello per cottura a vapore senza problemi, si trova o nei negozi di accessori online o anche su ebay da alcuni venditori senza problemi, costo sui 20 euro mi pare 😉

      Per quanto riguarda gli accessori qualsiasi modelli di Cooking Chef monta gli stessi accessori aggiuntivi quindi anche la gelatiera è compatibile anche con l’82 😉

  18. Chiara ha detto:

    Ciao a tutti.
    sto valutando l acquisto di un bimby o di uno cooking chef km 86 ma non so decidermi!
    Hanno entrambi la possibilità di inserire esclusivamente gli ingredienti e poi il robot cucina da solo oppure sono entrambi da seguire passo a passo?
    aiuto!!! Grazie

    • KCB Staff ha detto:

      Chiara dipende per cosa intendi per cucina da solo, se vuoi buttare dentro gli ingredienti e far fare tutto a lui allora forse è il bimby quello che cerchi, se invece vuoi una macchina che ti aiuta in alcune preparazioni e in altre fa da solo vai sul Kenwood.

      Inoltre dipende anche cosa ti piace principalmente cucinare e per cosa lo vuoi prendere, se sei più da impasti (pane,pizza,focaccia,torte,panettone,pasta etc) allora il Kenwood è meglio è difficile “scegliere” per altri perchè dipende molto dall’uso che ne vorrai fare :))

      • Chiara ha detto:

        Grazie per avere subito risposto.
        vorrei un robot che mi desse una mano quando per mancanza di tempo lo spazio da dedicare alla cucina è limitatissimo.
        inoltre sono negata nella lievitazione di impasti Tipo pizza che noi mangiamo tantissimo e mi servirebbe inoltre per la preparazione di torte che spesso mi ritrovo a fare anche x 30/40 persone.
        quindi entrambi i robot possono lavorare in autonomia una volta inseriti tutti gli ingredienti oppure bisogna sempre seguirli passo a passo?
        grazie per l aiuto ed i chiarimenti!!!

        • KCB Staff ha detto:

          Beh allora se devi cucinare per 4 persone o più scelta obbligata Kenwood, il bimby ha il boccale molto più piccolo sopratutto sugli impasti.

          Sul cucinare da solo dipende da quali piatti, il risotto ad esempio dopo aver fatto il soffritto lo cuoce da solo girandolo 🙂

  19. Lala ha detto:

    Ho avuto il Bimby x 18 anni e devo dire che a parte la bilancia (non è mai andata bene nonostante i tagliandi continui fatti dal tecnico),mi sono trovata benissimo.
    Ma essendo troppo esigente, volevo di più. ..e girando su intranet mi sono pian piano innamorata kenwood cooking chef che ho studiato attentamente prima di acquistare.
    Non nascondo la perplessità visto che l’ho avuto per tanti anni e che comunque non aveva pezzi aggiuntivi….
    Oggi invece posso dire che sono strafelice di aver acquistato Kenwood e che il Bimby. ….non mi manca per niente!!!

  20. Cesare Pellè ha detto:

    Io ho il Cook’in della Guy Demarle avevo il bimby ma questo non ha
    paragoni ad induzione frigge e soffrigge una meravigliae tutto
    interamente in acciaio a differenza del bimby che il sotto del gruppo
    coltelli e in plastica e si rompe spesso con costi assurdi. Comunque il
    Kenwood e’ un ottimo robot da cucina tanto di cappello, lo visto usare x grandi
    quantita’ di impasto ed e’ superiore.

  21. Cesare Pellè ha detto:

    Io ho il Cook’in della Guy Demarle avevo il bimby ma questo non ha paragoni ad induzione frigge e soffrigge una meravigliae tutto interamente in acciaio a differenza del bimby che il sotto del gruppo coltelli e in plastica e si rompe spesso con costi assurdi. Comunque il Kenwood e’ unottimo robot tanto di cappello lo visto usare x grandi quantita’ di impasto e superiore.

  22. Nico Soddu ha detto:

    Io non capisco come si continui a dire che il K non ha ricette come il Bimby, è assurdo perché è difficile adattare le ricette che si trovano in rete al Bimby mentre qualsiasi ricetta può essere fatta con il K! E poi i libri del B mica sono in regalo, chiunque sia munito di internet o smartphone può usare un mondo intero di ricette non una stick da 30 euro:) e poi pasta fresca o babà non si riescono a fare con il B e lo affermo con sicurezza perché ad oggi nessuno mi ha battuto con il suo B. Se poi ci comperiamo 1000 euro di robot per non avere il pensiero della spesa o del dover cucinare è un’altra cosa….non parliamo di confronto di prodotti ma di persone che hanno piu o meno voglia o tempo di cucinare.

  23. Debora ha detto:

    Sto valutando l’acquisto ma non trovo quali siano le differenze tra il TM86 e TM88 ed eventualmente i prezzi, mi potete dare qualche informazione? Il bymby l’ho già accantonato come possibilità, dopo aver letto su vari siti di tantissimi problemi di funzionamento.grazie

    • KCB Staff ha detto:

      Ciao Debora guarda qua a sinistra nella colonna trovi un banner con scritto QUALE MODELLO DI COOKING CHEF scegliere, clicca li troverai un articolo con tutte le informazioni su tutti i modelli e le differenze 😉

  24. Pino De Paoli ha detto:

    e vogliamo parlare dei guasti? dell’assistenza post vendita? della prontezza dei ricambi? Il Bimbi tm5 adesso a fine dicembre sembra abbia moltissimi problemi.. è vero che quando funziona è un ottimo elettrodomestico, ma quando si guasta…e succede spesso… sono veri dolori…. parlo per esperienza. Non hanno ricambi disponibili e i punti assistenza non sanno nemmeno dire quando li potranno avere.
    Al confronto sopra aggiungerei una voce (a favore del Bimby) sì.. la voce “soprammobile”!

  25. moira ha detto:

    Il tentativo di far sembrare questa comparazione IMPARZIALE,ovvero, basato su meri dati oggettivi, mi fa sorridere… beh, del resto siamo sul sito Kenwood, praticamente a giudizio dell’oste!
    Le più importanti associazioni a tutela del consumatore, hanno ben altre opinioni circa il confronto (in azione) tra questi due macchinari, quindi il consiglio per gli utenti e futuri acquirenti è…. visitate piattaforme non sponsorizzanti il marchio oggetto di valutazione, se volete davvero sapere come stanno le cose. Ovvio è che anche la vorwerk, nel proprio sito, avrebbe saputo fare un confronto magistralmente a favore del suo bimby, ma si è astenuta…..

    • KCB Staff ha detto:

      Moira se leggi al fondo di tutte le pagine si legge chiaramente che non siamo il blog ufficiale Kenwood e non siamo collegati con la Kenwood ma semplici appassionati del Kenwood come tu lo sarai del Bimby.

      Precisato questo, come già detto anche nella precedente comparazione con l’altro modello, ovviamente noi propendiamo a favore del Kenwood altrimenti non lo avremmo acquistato, quindi mettiamo in luce gli aspetti positivi, che poi si legga solo bene del Bimby sul sito della Vorwerk forse non hai letto bene tutte le critiche sul nuovo modello e i problemi che si è portato dietro ma non è di certo questa la sede in cui parlarne.

      Grazie per il commento 😉

      • Moira ha detto:

        effettivamente mi sono resa conto di aver omesso una parola importante nel mio commento: “sponsorizzante”. Avevo perfettamente chiaro che non trattasi di sito ufficiale kenwood, ma omettendo questa parola sia per questo sito che per la Vorwerk, ho lasciato intendere diversamente e me ne scuso.
        Per quanto concerne le critiche sul bimby… beh che dire… il mercato è fatto di statistiche e per ogni prodotto venduto, esisteranno sempre esperienze negative su una base di mercato ampia, ma i numeri in tal senso parlano chiaro, informatevi su questi!
        Per tale disinformazione,Ritengo forviante un post su di un blog sponsorizzante la Kenwood, che metta a confronto due macchinari, chiaramente non conoscendone uno e comunque omettendo cose e gonfiandone all’inverosimile altre.
        Se lo scopo era paragonare due prodotti al fine di fa fare una scelta consapevole ad un potenziale acquirente, qui a mio avviso, manca il principio di base ovvero… l’IMPARZIALITA’ affinche si renda un servizio utile e soprattutto veritiero. Sarebbe opportuno, forse, che Lasciaste questi compiti alle associazioni demandate per tali compiti, e vi limtaste al vostro prodotto preferito, ad onor di logica quanto meno.

        • KCB Staff ha detto:

          Moira grazie per il tuo commento illuminante, per fortuna esiste la libertà di parola e quindi noi abbiamo preferito realizzare questo articolo, poi ogni acquirente saprà leggere di qua e leggere di la e scegliere il prodotto che più soddisfa le proprie esigenze.

    • michela ha detto:

      applauso

    • tegamedicoccio ha detto:

      Esatto le associazioni dei consumatori ……dove sino a 2/3 annetti fa appariva su altroconsumo un articolo dove spiegava bene bene i consumi elevati per cucinare…. dai su non diciamo cose strampalate… oltre a non essere d’accordo a cucinare con un robot, e questo vale anche per il kkc.
      L’azienda casomai si è astenuta dall’evolversi con tale robot…. poca capienza, non rispetta le ricette originali , e questo lo si può verificare ovunque, assenza quasi totale di attrezzature (pale – eliche di vario tipo – cestelli – trafile – macchina per la pasta ecc.. )
      ecco dove l’azienda secondo me si è astenuta….nello sviluppo ulteriore del robot.
      Un semplice parere di un consumatore, che non vende robot da cucina come forse fai tu.

  26. Luisa ha detto:

    Condivido. L’ho sempre detto: una che ama cucinare ama anche essere protagonista del proprio piatto. Quindi x me il Ken x tutta la vita

  27. MONICA ha detto:

    15gg fa ho saputo che la workwerk è commissariata forse darà fallimento.

  28. Enza ha detto:

    Io ho appena comprato kenwood km 086 e meraviglioso! Io ho sempre avuto il bimby pensate che ero una rappresentante! E un ottimo prodotto io lo sostituito con il kcc x la capienza, visto che faccio torte con il bimby arrivato a 8 uova da montare usciva tutto fuori!! Con il kcc ho risolto monta perfettamente x adesso sono contentissima 🙂

  29. alberta56 ha detto:

    BUONA SERA, IO HO UN KITCHEN AID E VOLENDO UN ROBOT CHE CUOCESSE
    ERO INDECISA SE ACQUISTARE UN BIMBY O UN KCC, POI HO SCELTO IL KCC PER TUTTI GLI ACCESSORI CHE HA IN DOTAZIONE (SPECIALMENTE IL TORCHIO E LA SFOGLIATRICE) E SONO DISCRETAMENTE SODDISFATTA, DEVO DIRE SINCERAMENTE CHE LA COSA CHE MI MANCA MOLTO E’ L’ASSISTENZA PRATICA CHE LO STAFF DEL BIMBY DA AI SUOI CLIENTI,
    DIMOSTRAZIONI PRATICHE A DOMICILIO ,POI IL KCC HA UN RICETTARIO INAFFIDABILE SULLA RIUSCITA DEI PIATTI E’ IMPRECISO SUGLI INGREDIENTI.
    BUON LAVORO.

    • KCB Staff ha detto:

      Alberta ma per sostituire il ricettario e fornire assistenza pratica CI SIAMO NOI !!!! 😛
      In effetti hai ragione rispetto al Bimby questo manca, ma c’è da dire che il libero mercato permette anche un oscillazione dei prezzi che favorisce quindi noi acquirenti e a differenza del Bimby il Kenwood non necessita di un uso schematico, è alla fine come una pentola o due grandi mani muscolose, noi gli diciamo cosa deve fare e lui lo fa, lo dobbiamo utilizzare nello stesso modo in cui faremmo con pentole o mani per impastare :))

      • Betta ha detto:

        Io rispondo a Giusy, pensa te come siamo diversi (per fortuna)…..io quando ho visto il KCC le prime volte in trasmissioni di cucina me ne sono subito innamorata proprio per la varietà degli accessori ed anche, cosa che non viene mai considerata, per l’aspetto esteriore della macchina…..il bimby non si può guardare!!!!!! E poi con gli accessori si può interagire con la macchina, si può sperimentare a fare qualsiasi cosa ed ho risolto il problema a mio marito dei regali da farmi, ogni ricorrenza un accessorio. Con il tempo anche il KCC avrà il suo mondo, diamo tempo al tempo è anche interessante cercare sui vari siti le ricette o affidarti a questo Blog….. ci sono stati sempre dei pionieri…. é questo il bello!!!!!!

        • Giuseppe ha detto:

          Betta sai che la penso al tuo stesso modo anch’io adoro gli accessori del Kenwood, a mio avviso il prodotto è molto professionale infatti seppur sia arrivato sul mercato da pochi anni rispetto al suo diretto concorrente ha già conquistato una fetta importante di mercato togliendo clienti alle altre case produttrici. E a dire il vero ha conquistato anche me….. :))

        • Maura ha detto:

          Abbi pazienza…come fai a dire tante corbellerie tutte insieme? TM5 ha un design che KCC si sogna. KCC ha 1000 accessori e per adoperarlo correttamente devi avere a disposizione tempo e custodirli in un magazzino. In un confronto pratico con TM5 faccio il triplo delle pietanze, sporco la metà e durante la preparazione spesso faccio alte cose. Dimmi…con KCC riesci a fare tutto questo?

          • Betta ha detto:

            Non credo di doverti delle spiegazioni; credo che ognuno sia libero di esprimere le proprie idee senza essere attaccato. Sono contenta per te e per il tuo TM5, il mondo é bello perché é vario, per fortuna!!!!

      • isabella ha detto:

        ho cercato varie volte ricette su piatti che volevo fare e non ho trovato nulla… in questo Kenwood pecca molto. Bimby ha molti libri di ricette, perché non ne fate anche voi??

      • donatella ha detto:

        io ho il bimby da 17 anni e devo dire mi trovo benissim, non è necessario seguire schematicamente le ricette, basta conoscerlo bene e lo utilizzi per cucinare come vuoi t, ora però vorrei cambiarlo e mi sono innamorato del kcc, gli accessori sono ingombranti sicuramente ma ti permettono lavorazioni sicuramente più professionali, non so cosa scegliere, ma penso che visto che il bimby va comunque bene, comprero kcc!!!!

  30. giusy ha detto:

    vorrei sottolineare come il mondo Bimby sia “leggermente” più ampio…avete visto la App che ti permette di elaborare il tuo menu settimanale e che crea automaticamente la lista della spesa? la invii a tuo marito e non se ne parla più! a me questo sembra fantastico!!!!!

    • Veronica ha detto:

      Mi fai avere la ricetta del babà per favore 🙂

    • tegamedicoccio ha detto:

      ma per favore…..ci voleva il bimby per fare il menù…..quado oggi con un cellulare,
      nemmeno tanto moderno pigi un tasto trovi in internet tutto e di più…. ma che stupidate….

  31. Stefano ha detto:

    io sono contrario alla cottura dentro ai robot.. comunque per fare determinate cose va bene tipo pasta Choux o maionese zabaione mascarpone quindi per capirci pastorizzare o impasti a doppia cottura dove mescolare è anche parecchio faticoso… Io ho preso il KMMo20e non il KM086.. La differenza di prezzo era minima.. col senno di poi avrei preso il KM086 ma per le cotture citate sopra. Non ci ho pensato prima.. Comunque la mia decisione è stata per le trafile in Bronzo il mulino a pietra il gancio a Spirale….. Comunque sia Ken a VITA!… il TM5 lo prenderei ma essenzialmente come Polverizzatore Veramente fantastico, però mi sembra un prezzo eccessivo solo per un polverizzatore…..

  32. antonella ha detto:

    penso che i due robot,per chi ama cucinare,siano perfettamente complementari .

  33. roberta ha detto:

    Io ho il bimby da 7 anni e due settimane fa ho preso il kcc.
    uso entrambi ….il bimby è estremamente comodo non è banale pesare direttamente nel boccale, le zuppe le frulli direttamente in cottura… che devo dire è ottima e sfrigola come se sfrigola! Il kcc monta senza eguali ed ha un movimento planetario professionale. Direi che insieme sono in cucina un connubio perfetto!

    • KCB Staff ha detto:

      Grazie roberta il tuo commento da felice proprietaria di entrambe conferma quanto sosteniamo anche noi nella nostra comparativa, che sono entrambe ottime macchine chi per una funzione chi per l’altra….

      • mariateresa de gennaro ha detto:

        io avevo l’impastatrice kenwod quando comprai il bimby, solo dopo è uscito sul mercato la kenwood cocking chef. Li uso entrambi ma se “oggi” dovessi fare un unico acquisto comprerei kenwood, mi sembra un tantino più completo

  34. Daria ha detto:

    Confronto interessante e che condivido in pieno. Secondo me il bimby è più pratico perchè butti tutto dentro e non ci pensi più. Come frullatore e tritatutto è imbattibile, ho assaggiato una vellutata ed era buonissima e fatta con minimo impegno. Certo io cucino ugualmente le verdure nel kcc e poi passo col mixer ad immersione e ottengo lo stesso risultato in un attimo 😛 Io preferisco il kcc, la cucina bimby che ho assaggiato era sciapa, bollita e non bella rosolata come piace a me, a me piace cucinare e dare carattere ai miei piatti non buttare tutto dentro una ciotola e scodellare poi quello che bene o male ne esce. Poi io personalmente impasto molto e quindi mi serviva una ciotola capiente, ho scelto kcc e sono contentissima ma conosco persone che hanno scelto bimby e sono altrettanto soddisfatte…l’importante è questo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *